Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

31 ottobre 2012

Disabili "Soldi a famiglie, non alle cliniche". Le associazioni protestano a Montecitorio






Fondi Azzerati per la non autosufficienza. Le associazioni protestano oggi a Montecitorio. “L’aiuto diretto costa meno dei ricoveri”. Il governo Monti ha azzerato il fondo per la non autosufficienza e tagliato del 90% le spese per le politiche sociali. Ma il modo per risparmiare, dicono le associazioni, c'è: i "progetti di vita indipendente", alternativi alle cliniche.

Leggi l'articolo da Il Fatto Quotidiano
Fondi azzerati, disabili in piazza 'Soldi a famiglie, non alle cliniche'
di Franz Baraggino e Thomas Mackinson


Leggi l'articolo da il Fatto Quotidiano:
L'aiuto diretto costa meno di un ricovero e migliora la vita. Ma in Italia non si fa

30 ottobre 2012

Assunzione disabili al via. Partono gli incentivi nelle Regioni a statuto speciale

Assunzione disabili al via con lo stanziamento di circa 3 milioni di euro.

Assunzione disabili al via. E’ stato registrato alla Corte dei Conti il decreto del Ministero del lavoro che stanzia risorse per gli incentivi all’assunzione di categorie protette.
Assunzione disabili: trovate le risorse
Ammontano a circa 3 milioni di euro le risorse per gli incentivi all’assunzione di disabili, ma, è bene precisarlo, ne possono beneficiare soltanto le regioni a statuto straordinario, perché quelle a statuto ordinario le hanno devolute al finanziamento degli interventi di edilizia sanitaria (in base al dl n. 16/2012).

27 ottobre 2012

Allergia al nichel. I cibi e gli oggetti da cui stare alla larga

Il nichel può avere effetti nocivi sulla salute, scatenando delle reazioni allergiche. Vediamo quali sono i cibi che ne contengono di più e le accortezze da usare nel maneggiare taluni oggetti

Per le sue caratteristiche chimico-fisiche, il nichel è un metallo abbondantemente usato nell’industria, soprattutto per la preparazione delle leghe caratterizzate da resistenza al calore e alla corrosione. In particolare, il nichel è impiegato per la produzione della maggior parte degli oggetti di uso quotidiano con i quali siamo perennemente in contatto: bigiotteria, orologi, cellulari, maniglie, cerniere, stoviglie, pentole, accendini, forbici, aghi, batterie, coloranti, materiale elettrico, ceramiche, parti metalliche di occhiali. È un componente anche delle tinture per capelli e dei prodotti per le permanenti. Leggendo le etichette, possiamo constatare come il nichel sia un ingrediente usato anche in cosmesi, lo ritroviamo infatti, nello shampoo, prodotti per il make-up, smalti (in particolare quelli di colore verde), prodotti per la rasatura, dentifrici.

26 ottobre 2012

La disabilità non è un peso per la società

Risorse ai disabili, Italia fanalino di coda con i suoi 438 euro pro-capite annui, una cifra molto al di sotto della media dei paesi dell’Unione europea che arriva a 531 euro. Ce lo dice il Censis nella sua interessante ricerca dall’inequivocabile titolo “I bisogni ignorati delle persone con disabilità”, presentata a Roma il 16 ottobre scorso e realizzata in collaborazione con la Fondazione Serono.
Critica anche la sproporzione tra le misure erogate sotto forma di prestazioni economiche e quelle in natura, beni e servizi il cui valore pro-capite annuo non raggiunge i 23 euro, a fronte dei 125 euro della spesa media europea.

24 ottobre 2012

Problemi Tecnici, il Blog si prende una pausa

Avvisiamo i gentili lettori che purtroppo ho dei problemi tecnici,
dunque per qualche tempo non aggiornerò il Blog.

Ciao a presto, spero.

Raimondo

23 ottobre 2012

“Due nuove proposte di legge in favore degli invalidi”

di Amalia Schirru - “Stiamo attraversando un periodo storico e politico difficile, di crisi profonda, di riforme e di tagli alle risorse anche, purtroppo, per le categorie più deboli. Tra queste, i disabili e gli invalidi. Per non dimenticare le loro difficoltà ho presentato due proposte di legge. La prima prevede la “Modifica all’articolo 13 della legge 30 marzo 1971, n. 118 , che riguarda la corresponsione dell’assegno mensile in favore degli invalidi civili. Un assegno incompatibile con il reddito di attività lavorativa e di importo esiguo (260€), che di fatto solo in minima parte allevia la sofferenza quotidiana di persone affette da menomazioni rilevanti e da molteplici problematicità. La norma prevede che, affinché venga corrisposto, non si debba superare il limite di reddito personale di 4.400 €, limite cosi basso che comporta difficoltà talora insormontabili a soggetti già posti in condizioni di estremo disagio. Ho proposto pertanto che venga e reso compatibile con l’esercizio di una attività lavorativa, anche di natura flessibile, che in molti casi può assumere importanti finalità terapeutiche e contribuire in maniera determinante allo svolgimento di una vita dignitosa.

22 ottobre 2012

Disabilità e malattie rare: al via lo sciopero della fame

di Ilaria Vacca - I continui tagli alla sanità, la mancata assistenza, la scomparsa del piano per la non autosufficienza dal Decreto Balduzzi: i disabili gravi non ce la fanno più. Per questo, coordinati dal Comitato 16 Novembre Onlus, hanno indetto uno sciopero della fame che è cominciato ieri e che vede coinvolti cinquanta pazienti con disabilità grave e gravissima.

Si tratta di persone affette da patologie neurodegenerative progressive come Sla (sclerosi laterale amiotrofica), distrofia muscolare e sclerosi multipla. L’obiettivo è uno: ottenere il rispetto dei loro diritti. Diritti che sulla carta prevedono l’assistenza 24 ore su 24 e un adeguato supporto economico ma che troppo spesso si traducono in un totale abbandono e in una vita vissuta al limite della dignità.

21 ottobre 2012

«Io, il primo uomo guarito dalla cura Zamboni»

Gabriele, malato di sclerosi multipla: «Ero invalido al 100%, ora vado a funghi»
Ferrara, 20 ottobre 2012 - GABRIELE Fuschini, 51 anni, di Portomaggiore, è il terzo paziente al mondo ad essersi sottoposto alla cura del professor Zamboni, che ha dato tanta speranza nella lotta alla sclerosi multipla, quanto suscitato polemiche. 
Si considera guarito?«Difficile da dire: diciamo che non soffro più, non ho più i sintomi della sclerosi, anche se la malattia rimane».
Lei ha attirato la curiosità della comunità scientifica mondiale, perché?«Perché sono la prima persona al mondo operata da Zamboni con l’applicazione di uno ‘stent’ venoso, cioè una maglia metallica, inserita nella vena per correggere la malformazione congenita e permettere il corretto flusso sanguigno».

“Se non ascoltate le mie parole urlerò con la mia morte”

Monica Cooke, affetta da sclerosi multipla, si è lasciata morire di fame per sollecitare una legge sul suicidio assistito in Gran Bretagna.

di Maghdi Abo Abia - Il Daily Mail ci parla della decisione di Monica Cooke, ex-magistrato affetto da sclerosi multipla da ormai vent’anni il quale si è lasciata morire di fame seguendo l’esempio di Tony Nicklinson, l’uomo affetto da sindrome del chiavistello il quale ha deciso di finirla così dopo che l’Alta Corte inglese ha respinto il suo desidero di morire con dignità.
UN ESEMPIO - La donna, 74enne di Cheddar, Somerset, il villaggio del formaggio, ha scelto di seguire l’esempio dell’uomo diventato famoso in tutto il mondo per la sua battaglia così da sensibilizzare lo stato e l’opinione pubblica sulla necessità d’introdurre cambiamenti radicali sulle norme che regolano il suicidio assistito.

20 ottobre 2012

42 disabili gravi annunciano lo sciopero della fame

Sclerosi Laterale Amiotrofica: sciopero della fame a oltranza - di Giovanni Longo
La mia protesta insieme ad altri 42 Disabili gravi in Italia per l’Assistenza Domiciliare. Oggi la lista completa dei Malati e Disabili gravi e gravissimi che aderiranno da domenica 21 c.m., allo sciopero della fame è stata consegnata al Governo. “Se non riceveremo risposta, da domenica 21 ottobre saremo in 43 in tutta Italia, di cui 21 tracheostomizzati, ad interrompere gradualmente l’alimentazione”.

19 ottobre 2012

Il Governo vuole tassare i cani guida per non vedenti "Sono beni di lusso"

La denuncia arriva dall'Enpa: "Allo studio con la nuova legge di stabilità tassa che considera gli animali da compagnia come uno yacht o una Ferrari".
Apprendiamo che sarebbe allo studio con la nuova legge di stabilità, l’introduzione di una tassa sui cani-guida dei non vedenti. Ci auguriamo che si tratti solo di una boutade autunnale”. L’allarme arriva dall’Ente nazionale protezione animali (Enpa) che si appella al governo “affinché smentisca tale notizia”.”Qualsiasi ipotesi di tassare gli animali o di trasformarli in un indicatore della capacità di acquisto delle famiglie italiane ci trova assolutamente contrari. Gli animali, infatti, sono esseri che non possono in alcun modo essere assimilati ai beni di lusso. Come è possibile anche solo immaginare di equiparare un cane o un gatto a uno yacht, a una macchina di grossa cilindrata o a un’abitazione di pregio?”.

Il Disertore: Lettera aperta all'on. Ileana Argentin, da disabile a disabile

Cara Ileana,
porto alla tua conoscenza che, a partire dal 21 ottobre, decine di disabili gravi, malati di SLA e non autosufficienti entreranno in sciopero della fame perché questo governo nega, come peraltro il precedente che lo soppresse, il ripristino del fondo nazionale non autosufficienze, che permetteva, con  incrementi annuali, standard minimi  ma non sufficienti di cure domiciliari.
Ti farò un breve esempio: la mia regione, il Piemonte. Fino a 2 anni fa erano stati impegnati, grazie al fondo  non autosufficienze, oltre 30 milioni di €, per un anno, prevalentemente erogati sotto forma di assegni di cura. La misura innovativa era stata che, per la prima volta in Piemonte, vennero compresi non solo gli anziani sopra i 65 anni, ma anche i non autosufficienti di età 0-65. Furono 12.000 le domande in questa fascia d'età, di cui la metà non-autosufficienti totali. Basti pensare che ci sono 3000 nuovi stati vegetativi in italia ogni anno, massimamente in giovane età. Ebbene, da 2 anni più nulla.

18 ottobre 2012

Mezzo milione di euro a 67 medici così azienda favoriva i propri farmaci

I dottori, sia di strutture pubbliche che private, somministravano dosaggi al di sopra delle indicazioni terapeutiche anche ai bambini per aumentare i profitti della Sandoz. In cambio ricevevano denaro, regali o viaggi.

ROMA - E' un'operazione "medici puliti": 67 dottori in 15 diverse regioni sono indagati per aver ricevuto dall'azienda farmaceutica Sandoz somme di denaro, viaggi all'estero e oggetti di valore con l'obiettivo di incrementare le vendite di alcune tipologie di farmaci. L'inchiesta riguarda in special modo i pazienti pediatrici: i medici prescrivevano dosaggi ben al di sopra delle indicazioni terapeutiche per aumentare gli incassi. Tra i farmaci prescritti illegalmente ci sarebbero anche ormoni della crescita.

Sclerosi: Brave Dreams prosegue, no stop a "metodo Zamboni"

Nessuno stop per ''Brave Dreams'', lo studio clinico promosso dall'Azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara e guidato dal professor Zamboni che valuta efficacia e sicurezza dell'intervento di disostruzione delle vene extracraniche nei pazienti con Sclerosi Multipla (Sm) e diagnosi di ''Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale'' (Ccsvi). E' questa la posizione assunta dal Comitato guida di ''Brave Dreams'' alla luce dei risultati dello studio Cosmo, promosso dall'Aism, che boccia la tesi del medico ferrarese sulla correlazione tra Sm e Ccsvi.

17 ottobre 2012

I Disabili Gravissimi d'Italia mettono in atto la loro protesta

A partire dal 21 ottobre p.v., disabili gravissimi di ogni Regione Italiana cominceranno uno sciopero della fame per obbligare il Governo all'ascolto delle loro vitali esigenze. Il Comitato 16 Novembre Onlus ritiene, dopo 3 presidi, che non sia più sopportabile l'accanimento contro i più deboli, in particolare contro i disabili.

Non si può più procrastinare il diritto all'assistenza né giocare a rimpiattino sulla pelle dei disabili gravissimi!

Il Governo ha deciso di dedicare parte dei 658 milioni dell'art. 23 comma 8, legge Spending Review, alla non autosufficienza, in particolare ai disabili gravissimi ma a tutt'oggi, vi è la mancanza assoluta di un piano organico per la non autosufficienza.
Questo governo pare voglia giocare a nascondino, sostenuto da una maggioranza che nulla obietta!!!

Auto nel canale, immigrato-eroe si tuffa Salva famiglia poi fugge perché irregolare

Un marocchino è diventato un eroe dopo aver salvato una famiglia romana, composta da quattro persone, che ha rischiato di morire finendo con l'auto in un canale della piana del Fucino. Una volta arrivati i soccorsi, l'uomo, clandestino è scappato.
Il giovane marocchino si è tuffato in acqua e ha salvato l'intera famiglia, padre, madre e un figlio, che stava annegando dopo essere finita in un canale della piana del Fucino a causa di un incidente stradale: l'autore dell'eroico gesto, probabilmente perché clandestino, una volta arrivati i soccorsi, si è allontanato facendo perdere le proprie tracce.

16 ottobre 2012

Paziente, vuoi il pannolone? Pesiamo quanta ne fai e poi vediamo ...

Paziente, vuoi il pannolone? Pesiamo quanta ne fai e poi vediamo: spending review all’Asl Napoli 2

di Antonio Sansonetti

Paziente, vuoi il pannolone? Vediamo quanta ne fai e ti diremo se lo “meriti”. È quello che succede alla Asl Napoli 2. I tagli imposti dalla spending review hanno introdotto in corsia una nuova, umiliante consuetudine per i pazienti: il “test del pannolone”. Il paziente deve pesare il pannolone e se non supera determinati “parametri” non avrà diritto ad usarlo.

Ecco il virus “armageddon”, tra 5 anni saremo tutti morti? Sos degli scienziati

Entro 5 anni saremo tutti morti? Gli scienziati temono che un nuovo virus simile alla Sars, trasmesso dagli animali agli esseri umani, possa ucciderci tutti. L’allerta è scoppiata dopo che un uomo di Glasgow è morto per aver contratto una malattia virale trasmessa da alcune zecche che si trovano sugli animali domestici e selvatici di Africa e Asia.
Lo scorso mese un altro uomo di 49 anni di Londra, è stato ricoverato per febbre altissima, tosse grave e serie difficoltà nella respirazione. I sintomi della Sars c’erano tutti ma dalle analisi è risultato che non si trattava né di Sars né di nessun altro virus ancora conosciuto dalla scienza medica. Poco dopo il paziente è andato incontro a insufficienza renale, condizione mai verificatasi in casi simili. L’uomo è stato poi messo in quarantena: di recente era rientrato dal Qatar in Medio Oriente.

15 ottobre 2012

Manca farmaco, malato tumore si incatena

"Produzione interrotta, rimandata la cura chemioterapica"
"Sono un malato di cancro, non c'e' disponibilita' del farmaco per curarmi. Maledetta sanita''. E' lo sfogo di Antonio Favetta,59 anni, che stamani si e' incatenato davanti al reparto di Urologia dell'Umberto I a Roma.
Un anno fa la diagnosi del tumore alla vescica, l'operazione e le cure."Gli e' stato detto che doveva seguire una terapia con il Bcg - dice la figlia -. Ma il farmaco non e' disponibile. Secondo l'Agenzia del farmaco (Aifa), due aziende in Italia hanno interrotto la produzione". (ANSA)


Niente Barriere è anche su Facebook 
Niente Barriere è anche su Twitter 
Niente Barriere è anche su Google+

Accessibilità: L'Europa bandisce riconoscimenti ma le città italiane non sono all'altezza

Le nostre città sono come giungle per chi non ha la capacità di districarsi agevolmente tra i numerosi ostacoli presenti ovunque: è quanto emerge da una ricerca commissionata a Nextplora dall'Osservatorio Linear dei Servizi in occasione delle Paralimpiadi di quest'anno.
DATI GENERALI - I dati raccolti dimostrano che gli italiani sono consapevoli dei disagi provocati ai due milioni e 600 mila disabili che vivono nel nostro paese (dati Istat aggiornati al 209). Il 67% del campione intervistato è convinto che le città non siano facilmente agibili per i portatori di handicap; servizi inefficienti e comportamenti scorretti degli automobilisti le cause più additate.

“Il Governo cancelli l’ulteriore riduzione di 1,6 miliardi del Fondo Sanitario Nazionale”

ROMA – “Il governo faccia subito un passo indietro rispetto all’ulteriore riduzione di 1,6 miliardi di euro del fondo sanitario nazionale prevista per il gli anni 2013 – 2014 con la legge di stabilità. In caso contrario si correrebbe il rischio di non procedere neanche con l’aggiornamento degli elenchi delle patologie croniche e rare, e del nomenclatore tariffario delle protesi ed ausili, previsto dal testo decreto legge Balduzzi già emendato dalla Camera dei Deputati. Verrebbe infatti meno la relativa copertura economica della norma”. Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti Responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici in occasione della giornata mondiale delle malattie reumatiche.

14 ottobre 2012

CoSMo CCSVI non esiste

Dopo una lunga e in parte finta attesa, abbiamo i risultati di CoSMo - Non esiste correlazione tra CCSVI e SM

13/10/2012 - Come anticipato a SIN 2012 e confermato oggi a ECTRIMS 2012, lo studio CoSMo, finanziato da AISM/FISM con 1.5 milioni di €, è arrivato alla conclusione che la CCSVI NON ESISTE E NON E' COLLEGATA CON LA SM, sia perchè è stata rilevata solo nel 3.24% dei soggetti investigati, e sia perchè la percentuale è più o meno la sessa trovata nel Gruppo di Controllo e nei pazienti con altre malattie neurologiche.

13 ottobre 2012

Fish: Cresce il welfare, cresce l’Italia: mobilitazione

9 ottobre 2012 Comunicato stampa
Cresce il welfare, cresce l’Italia

“Cresce il welfare, cresce l’Italia”: le organizzazioni sociali e del sociale non ci stanno e scendono in piazza

Appuntamento a Roma mercoledì 31 ottobre

Le organizzazioni sociali e del sociale non ci stanno e scendono in piazza: appuntamento a Roma mercoledì 31 ottobre. Il welfare e i diritti sociali vengono continuamente erosi dai tagli e dai provvedimenti del governo. Il mondo del sociale dice basta e chiede al governo di cambiare rotta: è sbagliato contrapporre welfare e crescita economica, anzi proprio il welfare rappresenta un motore di sviluppo per far ripartire il nostro Paese.

Sclerosi, via test uomo con staminali

E' partita la sperimentazione clinica sull'uomo basata sull'utilizzo di cellule staminali mesenchimali adulte contro la sclerosi multipla (SM), e il primo paziente ad essere stato trattato con le staminali e' italiano.
L'annuncio arriva dal responsabile del Centro sclerosi multipla dell'Universita' di Genova, Antonio Uccelli, in occasione del 28/o Congresso europeo sul trattamento e la ricerca sulla SM, Ectrims, in corso a Lione.

12 ottobre 2012

Spending Review, disabili costretti allo sciopero della fame

La situazione sta diventando giorno dopo giorno sempre più insostenibile ed è per questo che un gruppo di disabili, sempre più esasperati e disposti a tutto, insieme alle loro famiglie, hanno organizzato un presidio di protesta in Piazza Montecitorio a Roma. Sono li dal 10 Ottobre e stanno attuando anche lo sciopero della fame, che si protrarrà fino a quando il Presidente del Consiglio Mario Monti, non instaurerà con loro un tavolo di discussione.

Autismo: lettera di un padre

ALLA CORTESE ATTENZIONE DEI MEZZI D'INFORMAZIONE

NON SONO " DIEGO DELLA VALLE"  CHE SI PUO' PERMETTERE DI ACQUISTARE UNA PAGINA DI UN GIORNALE E SCRIVERE QUEL CHE  VUOLE, TUTTAVIA VI CHIEDO DI PUBBLICARE QUESTA LETTERA AFFINCHE' POSSA ARRIVARE DOVE IL BUON SENSO NON ARRIVA.

Immedesimarsi in una persona con Autismo... è praticamente impossibile,  ma anche la più amara delle giornate può avere un altro sapore. Questo vorrei dire a quelle madri e padri che hanno un figlio disabile.

11 ottobre 2012

VII Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

Luca Pancalli Presidente Comitato Italiano Paralimpico
Si è svolta oggi la settima edizione della Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico. La manifestazione organizzata da Enel Cuore Onlus e dal Comitato Italiano Paralimpico ha visto la partecipazione di circa 30mila bambini in dieci piazze italiane. Obiettivo dell'evento è stato avvicinare i ragazzi disabili e le loro famiglie alle discipline paralimpiche per fare comprendere loro quanto lo sport sia portatore di valori come  l'inclusione e l'integrazione. Durante la manifestazione i ragazzi hanno avuto la possibilità di conoscere e praticare le varie discipline paralimpiche quali: l'atletica leggera, il basket e il minibasket in carrozzina, la pallacanestro per disabili mentali, il tennis e il tennis-tavolo, l'adaptive rowing, l'hockey, la scherma, il tiro con l’arco, il torball, le bocce, il tiro a segno, il tiro con l’arco, il calcio a cinque e lo show down.
Le città interessate a questo evento sono state Roma, Milano, Mirandola (Mo), Montevarchi, Pescara, Assisi, Caserta, Brindisi, Ragusa e Cagliari.
La Giornata è stata trasmessa in diretta da Sky Sport e ha avuto come testimonial il grande campione Alex Zanardi.

Nicole Minetti in ansia per la pensione!!

AGGIORNAMENTO

In Rete ci sono dei siti che diffondono la notizia (è una colossale bufala) che la Minetti andrà in pensione a 27 anni. Non è vero e noi lo abbiamo scritto chiaramente ieri proprio in questo post (che vi invitiamo a leggere interamente).
Intanto per quanto riguarda la crisi della Regione Lombardia, Maroni (Lega Nord) da altri cento giorni a Formigoni, mentre il suo collega Salvini sembra più intasigente: Per noi si vota a primavera. (fonte corriere.it) Di conseguenza la Minetti e tutti i neo parlamentari regionali lombardi sono salvi ...

Scienziati scoprono gene che inibisce la diffusione del cancro del pancreas

diffusione nel mondo del cancro al pancreas (wikipedia)
Identificato un gene che rallenta la diffusione dei tumori del cancro del pancreas, aprendo la strada per il trattamento mirato di una delle più letali forme della malattia.

Un team internazionale  di scienziati ha condotto una ricerca sul cancro del pancreas dei topi scoprendo un gene che si chiama USP9X  che svolge un ruolo importante anche negli esseri umani. Infatti guardando i campioni tumorali umani, si è scoperto che i pazienti che avevano un basso livello di questa proteina  sono morti più velocemente  dopo l’operazione  sviluppando numerose metastasi.

10 ottobre 2012

Epilessia, ora il farmaco costa 100 euro. Malati a rischio, famiglie in ginocchio

Il segretario dell’Aice Pesce in sciopero della fame «contro la spregevole contrattazione sul prezzo di farmaci giocata con la spending review sulla pelle delle persone».Un farmaco contro l'epilessia passa da un ticket ordinario di pochi euro - anche nessuno per i malati cronici esenti - a cinquanta o cento euro. Eppure si tratta di sostanze fondamentali che garantiscono la sopravvivenza dei pazienti. Un atto dunque che ha del criminoso da parte del mondo farmaceutico che sta mettendo a dura prova le persone affette da piccolo e grande male. C'è a disposizione un farmaco generico, ma assumerlo è un rischio.
«Per chi ha raggiunto il controllo delle crisi - si legge in una nota ufficiale della Lega - o il miglior equilibrio possibile, il cambiare il farmaco, sia esso di marca o generico, è una violenza ingiustificata, un assurdo attentato alla salute ed una mercificazione della salute. L’equivalenza tra i farmaci, in questa condizione patologica, non la si ha neppure tra gli stessi generici e la revisione della spesa non può essere cancellazione dei diritti costituzionali». Su questo tema, Roberto Michelucci, presidente della Lega italiana contro l'epilessia ha scritto un appello al Ministro della Salute Renato Balduzzi e a tutti i presidenti delle Regioni italiane (Caldoro, Vendola e Lombardo inclusi) finora senza risposte.

La Fish contro la Legge di Stabilità

“Leggeremo con cura e attenzione i testi ufficiali di ciò che il Consiglio dei Ministri ha approvato, ma le anticipazioni sulla Legge di Stabilità non ci sono affatto gradite. – questo il primo commento a caldo di Pietro Barbieri, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – È l’ennesimo colpo che viene assestato alle politiche sociali e ai diritti civili del nostro Paese”.
La reazione di incredulità e sdegno si è immediatamente diffusa fra le organizzazioni delle persone con disabilità già dopo le prime indiscrezioni sugli ulteriori tagli ai trasferimenti alle Regioni e agli enti locali e all’ennesima restrizione alla spesa sanitaria prospettata dalla bozza della Legge di Stabilità.

I bambini clandestini hanno diritto al pediatra

Un documento che sarà approvato a giorni con applicazione immediata elimina la discriminazione.
Funziona in modo diverso in ogni Regione. E a rimetterci sono i più fragili. I figli di immigrati irregolari, privi di un diritto fondamentale, la salute. Elimina questa discriminazione un documento di indirizzo sull'assistenza ai cittadini stranieri che verrà approvato la prossima settimana in Conferenza Stato-Regioni, con applicazione immediata. I minori extracomunitari dovranno avere il pediatra di base, come i bambini italiani. «Siamo riusciti finalmente ad arrivare a un provvedimento per migliorare alcuni problemi dell'assistenza sanitaria agli immigrati», ha detto annunciando la novità il ministro della Salute, Renato Balduzzi.

09 ottobre 2012

Ecco come gli scienziati truccano le loro ricerche

E' il risultato di un censimento condotto da tre ricercatori dell'Albert Einstein di New York e dell'Università di Washington. Molte le pubblicazioni macchiate da frodi di vario tipo.
E' il risultato di un censimento condotto da tre ricercatori dell'Albert Einstein di New York e dell'Università di Washington. Molte le pubblicazioni macchiate da frodi di vario tipo.
Di questi ultimi tempi siamo soliti pensare alle truffe, alle frodi e agli "inciuci" insieme al marcio che sta in politica. E invece il marcio si scopre anche laddove non pensavamo, dove ci sentivamo più tutelati, e cioè la medicina. Ebbene sì, anche tra i camici bianchi, ogni tanto, si froda, soprattutto quando si fa ricerca. Da un censimento delle pubblicazioni scientifiche in medicina e biologia risulta un aumento di esperimenti macchiati da frode, falsificazione dei dati, visite a pazienti immaginari, ritocco delle immagini di laboratorio.

Niente Barriere teatro per tutti Londra docet

Al National Theatre touch tour, display e raggiungibilità. La programmazione stabile per sodi e non vedenti. di Roberto Caramelli

Disability Rights Uk, charity nata a gennaio 2012 dalla fusione di varie organizzazioni tra cui la Royal Association for Disability, ha da poco pubblicato una Guida completa dell’accessibilità in tutto il Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda. Il volume curato dall’organizzazione nazionale di volontariato, è utile non solo ai cittadini inglesi ma anche ai viaggiatori stranieri con disabilità. Il numero maggiore di pagine è, naturalmente, dedicato a Londra, una delle città al mondo con meno barriere architettoniche, dove il 100 per cento dei black cabs, i taxi tradizionali, sono accessibili grazie all’ampia carrozzeria di serie e alla dotazione di rampe pieghevoli.

08 ottobre 2012

Scioccante condotta di FDA sulla sicurezza dei farmaci

LA FDA non si preoccupa della sicurezza dei farmaci.
In seguito ad un impressionante resoconto che svela come la FDA, nel terrore di essere scoperta per i suoi metodi discutibili, stia spiando i propri impiegati per individuarli prima che possano rivelare notizie imbarazzanti, è emersa una storia ancora più agghiacciante su quanto sia profondo l’inganno.
Dal minimizzare i rapporti sui possibili rischi di un farmaco al non leggerli del tutto, salvo poi approvare il preparato in questione, la FDA si rivela sempre più un’organizzazione al soldo delle case farmaceutiche alle quali concede facile approvazione.
Un’esplosiva rivelazione su una capillare operazione di spionaggio condotta dalla FDA nei confronti dei  suoi stessi dipendneti è emersa il mese scorso.  Tramite l’uso di un sofisticato software, l’agenzia ha controllato e catalogato ogni mossa fatta dagli individui spiati. Il programma ha persino intercettato email private e copiato documenti dalla memoria della chiavetta personale (flash drive).

Molti malati di Parkinson stanno perdendo la pensione

Per Giuseppina, la malattia progredisce, i sintomi peggiorano e i disagi aumentano. Ma l’Inps le aveva abbassato la percentuale di invalidità dal 91 al 67 per cento togliendole la pensione di invalidità. Ora, anche il ricorso presentato è stato respinto. Dev’esser vero quel che si dice, che l’Inps è l’unica cura che “guarisce” dal Parkinson!
Giuseppina Liparoti, 50 anni, di Imperia, colpita dal Parkinson, vive sulla sua pelle il giro di vite che l’Inps sta attuando nei confronti di chi percepisce pensioni di invalidità o quelle per l’accompagnamento. 
Da tutta Italia, riceviamo sempre più spesso notizie di parkinsoniani “guariti” miracolosamente – grazie all’Inps – da una malattia neurodegenerativa che non ha cura e che è progressiva.
La revisione segue anni in cui le pensioni si distribuivano a piene mani, ma adesso, con la stretta dovuta alla crisi, si rischia di tagliare dove non si dovrebbe.
Giuseppina Liparoti è però testarda di carattere e non vuole rinunciare a quello che ritiene un suo sacrosanto diritto. Si è rivolta alla Camera del lavoro per farsi assistere. Più che un ulteriore ricorso o addirittura una causa in Tribunale – che comunque durerebbe anni – il sindacato ha intenzione di rinnovare la domanda.

07 ottobre 2012

I malati di morbo di Alzheimer aumentano vertiginosamente nel giro di sei anni: qual'è la vera causa?


Un articolo pubblicato il 22 settembre 2012 sull'eco di Bergamo ci informa che nel giro di 6 anni i casi di Alzheimer sono più che raddoppiati. In realtà sulle cifre l'articolo non è molto chiaro, all'interno si cita un aumento del 57% (che viene confermato dalla lettura diretta dello studio dell’Asl) ma anche un aumento di "solo" il 57 per cento, sarebbe una crescita incredibilmente rapida. 
L'articolo in questione, al pari dell'analogo articolo comparso sull'Unità, punta il dito sull'invecchiamento della popolazione, ma è alquanto discutibile che nel giro degli ultimi pochi anni l'età media della popolazione sia aumentata in maniera così massiccia da creare da sola l'aumento dei casi di alzheimer.

Blogger satirico condannato per delle novelle satiriche su Renzo Bossi

In questi giorni si è fatto un gran parlare del caso Sallusti. Il direttore de Il Giornale è stato condannato come tutti sanno a 14 mesi di carcere per aver fatto pubblicare, quando dirigeva l'altro quotidiano di casa Berlusconi ("Libero"), un articolo scritto dal Senatore Renato Farina (radiato dall'ordine dei giornalisti), risultato gravemente diffamatorio nei confronti di un magistrato.
A questa vicenda i media si sono interessati tantissimo, segnalando a ragione (è infatti grottesco per un opinione uno deve andare in carcere) la grave violazione della parola e della libertà di stampa. Libertà di stampa e di parola che a mio avviso sembra essere garantita attualmente soltanto a quanti fanno parte del salotto buono della politica, mentre gli altri, penso ai piccoli giornalisti ma ancor di più ai piccoli blogger, devono subire qualsiasi ingiustizia nel silenzio più assordante dei media più famosi.

06 ottobre 2012

La dottoressa censurata perché ha parlato di Ilva e tumori

Provvedimento disciplinare a carico di Rossella Moscogiuri. ‘Noi ci rivolgiamo al presidente della Regione Nichi Vendola e all’assessore regionale alla Sanita’ Ettore Attolini perche’ venga fermato ogni procedimento a carico della dottoressa Rossella Muscogiuri’. Lo chiedono alcune associazioni ambientaliste di Taranto, Rosella Balestra (Donne per Taranto), Fabio Matacchiera (Fondo Antidiossina Taranto Onlus) e Alessandro Marescotti (PeaceLink) dopo aver appreso di un possibile provvedimento disciplinare a carico della responsabile del Controllo spesa farmaceutica della Asl, secondo la quale, sulla base di dati da lei elaborati e diffusi l’altro ieri nel corso di un convegno in Sardegna, nei primi sei mesi di quest’anno si e’ registrato un aumento dei ricoveri per tumore a Taranto pari a un +50% rispetto al 2011.

Epilessia, stop a 2 farmaci gratuiti

La chiamano spending review sanitaria, ed ovviamente in tempi di vacche magrissime è essenziale risparmiare: così, non appena scaduto il brevetto di due importanti farmaci per la cura dell’epilessia, il leviracetam e topiramato, l’agenzia per il farmaco li ha dovuti mettere in una speciale lista. Essendo disponibile il farmaco generico equivalente, chi voglia continuare ad assumere quello originale deve pagarselo. Così centinaia di migliaia di pazienti, sono mezzo milione gli epilettici in italia, sono passarti da pochi euro di ticket a 50 e 100 euro a scatola, per potersi curare. Da qui la protesta delle associazioni come la AICE, il cui segretario nazionale ha iniziato uno sciopero della fame per evitare che le Regioni smettano di riconoscere questi due farmaci come quelli d’elezione, rimborsando solo il generico.

05 ottobre 2012

Piazza, Angelucci, Sarra, Bianco e le botte agli studenti

Antonio Piazza è un uomo sano e benestante ed è presidente dell'Aler di Lecco, cosa non secondaria è iscritto al PDL, dunque è una persona influente. Suo malgrado, è stato in questi giorni protagonista di una vicenda grottesca. Pensate, grazie alle telecamere a circuito chiuso è stato immortalato e dunque incastrato mentre scuarciava le ruote ad una macchina di un disabile in un parcheggio. Il disabile, secondo Piazza, era colpevole di aver voluto parcheggiare la sua macchina ..nel posto dove da anni lui, il Piazza, ha sempre parcheggiato la sua Jaguar: nel parcheggio dedicato ai disabili. Quando il disabile ha chiamato i vigili per ottenere quello che gli spetta per legge, lui non ci ha visto più e ha compiuto il misfatto. La sua vicenda, grottesca, è stata ripresa da tantissime testate giornalistiche di tutto il mondo. Dunque suppongo che tante persone hanno riso amaro di questo personaggio ...

Vitamina D altro che vaccini!

Dal momento che esiste una sostanza capace di prevenire l'influenza molto più efficacemente dei vaccini tutti noi saremmo portati a pensare che gli scienziati avrebbero fatto di tutto per pubblicizzarla, giusto? In fin dei conti il nocciolo della questione non dovrebbe essere quello di proteggere bambini e adulti dalla influenza?Uno studio clinico condotto dal dottor Mitsuyoshi Urashima presso la Divisione di Epidemiologia Molecolare nel Dipartimento di Pediatria presso la Università di Medicina di Minato-ku a Tokyo, ha rilevato che la vitamina D sia estremamente efficace nel prevenire la comune influenza nei bambini.

Eutanasia in Italia, cercasi malati terminali

L'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica presenta il suo IX Congresso e lancia una campagna di sensibilizzazione sul tema della dolce morte.
"AAA Malati terminali cercasi". L'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica ha scelto per la campagna sull'eutanasia lanciata in occasione della presentazione del IX congresso dell'Associazione che si svolge a Milano il 6-7 ottobre. Obiettivo della campagna è quello di cercare testimonianze di persone che chiedono l'eutanasia.

04 ottobre 2012

Henable, disabili in viaggio con un'app

L'ideatore ha saputo vincere un handicap. Il suo sogno si sta realizzando. E si chiama Henable (http://info.henable.me/), la prima app che permette di ottenere direttamente dallo smartphone le autorizzazioni necessarie alle persone diversamente abili per accedere alle Zone a traffico limitato nei comuni italiani.
L'obiettivo? «Riuscire ad abbattere le tante barriere architettoniche e burocratiche che le persone disabili devono affrontare quotidianamente». Lui lo sa, cosa vuol dire. L'ha provato sulla pelle, quando, dopo un incidente subacqueo a Sharm El Sheik nel 2004, per salvare la vita a un compagno di immersioni, è rimasto vittima di una lesione spinale che lo ha paralizzato dalla vita in giù.

"Io uso il metodo di Bella in Africa"

foto wikipedia
Domenico Biscardi, 44 anni di Caserta, per sei mesi l'anno fa il medico volontario sull'sola di Sal, a Capoverde. Per curare i malati di cancro ha scelto il metodo Di Bella. Ci racconta i suoi successi anche quelli su un bimbo di 8 anni copito da sclerosi multipla...

di Gioia Locati - Sei mesi l’anno fa il medico volontario a Capo Verde, a Murdeira. Gli altri sei lavora a Caserta. Domenico Biscardi, 44 anni, medico e farmacista, ha “esportato” il metodo Di Bella sull’arcipelago portoghese, cinquecento chilometri dall’Africa.

E ha stilato una sua casistica di pazienti guariti, “discutibile se guardiamo ai mezzi diagnostici perché qui possiamo fare solo ecografie e ago aspirato, non diamo i nomi ai tumori – ammette – ma quel tipo di analisi qui non ha senso: quel che conta è bloccare il male”. E in parecchi casi ci riesce.

03 ottobre 2012

I 32 Disabili salvati dal racket a Milano ora vogliono una prospettiva di vita


I 32 disabili tenuti in schiavitù e costretti a chiedere l'elemosima per le strade di Milano da una banda di malavitosi romeni (anche se si pensa che la banda sia composta da elementi di varia nazionalità), liberati qualche giorno fa dalla Polizia di Milano, ora stanno bene e si trovano in un Centro della Protezione Civile del capoluogo lombardo. I protagonisti di questa terribile vicenda (disabili con handicap fisico e mentale) hanno dai 20 ai 75 anni e sono stati "prelevati" dalle loro misere case in Romania con la promessa di un lavoro "normale". Invece, la banda criminale li ha portati a Milano e li ha costretti a chiedere l'elemosina per strada, senza contare il fatto di come venivano trattati e tenuti questi poveri cristi (gurda il video). "È un evento di una tragicità inimmaginabile, perché lo schiavismo sfruttava un gesto che è positivo, solidale: fare la carità. È un fatto che merita una profonda riflessione". E' questo il commento di don Virginio Colmegna, presidente della Casa della Carità - Se sono stati salvati o meno dipende da quello che accadrà ora. In questo momento si trovano al centro della Protezione civile di via Barzagli, ma non ci vogliono stare. Vogliono avere una prospettiva di vita e non restare in un istituto, bisogna tenerne conto" (fonte SuperAbile.it) ha aggiunto Don Virginio Colmegna. Davvero non c'è nient'altro da aggiungere, se non sperare che questa vicenda abbia davvero un lieto fine e che si riesca a dare un futuro dignitoso a queste persone. Persone sicuramente molto provate da una vicenda incredibile e molto dolorosa.

Un mondo senza pena di morte

di Giovanna Favilla  (Gruppo 11 Amnesty Milano) - Il 10 Ottobre è la Giornata Mondiale contro la pena di morte. Quest’anno ricorre il decimo anniversario della Giornata mondiale contro la pena di morte e sarà l’occasione per fare il punto su dove il movimento abolizionista è arrivato. Inoltre a ottobre verrà presentata alla prossima Assemblea Generale delle Nazioni Unite la quarta risoluzione per una moratoria sulle esecuzioni.
Amnesty International si oppone incondizionatamente alla pena di morte, ritenendola una punizione crudele, disumana e degradante ormai superata, abolita nella legge o nella pratica (de facto), da più della metà dei paesi nel mondo. La pena di morte viola il diritto alla vita, è irrevocabile e può essere inflitta a innocenti. Non ha effetto deterrente e il suo uso sproporzionato contro poveri ed emarginati è sinonimo di discriminazione e repressione.

Prof Cascinu: "Cancro: 364 mila nuovi casi nel 2012, 6 donne su 10 guariscono"

Il prof. Cascinu dell’Università di Ancona al ministro Balduzzi: “364MILA I NUOVI CASI DI CANCRO NEL 2012, 6 DONNE SU 10 GUARISCONO” Il professore marchigiano protagonista al convegno di Roma.
L’87% delle pazienti con neoplasia al seno è vivo dopo 5 anni dalla scoperta della malattia. +30% diagnosi al Nord, ma è ancora bassa la sopravvivenza nel Sud Roma, 26 settembre 2012 – Ogni giorno in Italia si scoprono 1000 nuovi casi di cancro. I tumori colpiscono di più le Regioni settentrionali (+30%) rispetto al Sud, ma complessivamente nel nostro Paese migliorano le percentuali di guarigione. Il 61% delle donne e il 52% degli uomini è vivo a cinque anni dalla diagnosi. Particolarmente elevata la sopravvivenza dopo un quinquennio in tumori frequenti come quello del seno (87%) e della prostata (88%). Il merito è da ricondurre alla più alta adesione alle campagne di screening, che consentono di individuare la malattia in uno stadio iniziale, e alla maggiore efficacia delle terapie. I nuovi casi di cancro nel 2012 saranno 364mila (erano 360mila nel 2011): 202.500 (56%) negli uomini e 162.000 (44%) nelle donne. Il tumore del colon-retto è il più frequente, con oltre 50.000 nuove diagnosi, seguito da quello della mammella (46.000), del polmone (38.000, un quarto nelle donne) e della prostata (36.000). Il cancro del polmone si conferma al primo posto complessivamente per mortalità (34.500 i decessi stimati) ed è il big killer fra gli uomini (27%), quello del seno fra le donne (16%).

02 ottobre 2012

Nuove Malattie

di FRANCESCA FORNARIO - I tagli alla sanità varati dal governo stanno producendo la comparsa di nuove malattie. Tra queste, due sono quelle che preoccupano di più gli epidemiologi, che denunciano il rischio-contagio.

Disnomia.
È un disturbo dell’apprendimento di origine neurobiologica che si manifesta con la pulsione ad associare ad ogni parola di uso comune l’acronimo di un ente regionale inutile e nominarne il presidente. Ne è affetto il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo, che negli ultimi due mesi – durante i quali, essendo dimissionario e rinviato a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa, si sarebbe dovuto limitare all’amministrazione ordinaria – ha effettuato oltre venti nomine di amici e dirigenti dell’Mpa alla guida di enti come l’Irvo, Istituto Regionale del Vino e delll’Olio.

Dramma a Carovigno «L’Asl non mi permette di curare mio figlio»

di Pasquale Camposeo - “Oltre al danno anche la beffa. Ho chiesto un incontro con il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola”. Non si rassegna e non ha nessuna voglia di mollare Luisa Maldarella, mamma di Lillo Santoro il giovane militare di carriera del Battaglione San Marco del distaccamento di Brindisi che il 4 agosto scorso ha compiuto 33 anni, da nove in stato vegetativo persistente per conseguenze post- anossiche con danni cerebrali, parietali, temporali e corticali.
Da quando ha avuto inizio la disavventura di suo figlio Lillo nell’agosto del 2003 mentre in vacanza con i genitori, quando il suo cuore andò in arresto cardiaco, mamma Luisa continua la sua battaglia a tutti i livelli, anche legali, per dare a Lillo una migliore possibilità di stare meglio.

Disabile, sussidio revocato e l’Inps vuole gli arretrati

Monica Martinelli, paraplegica, aveva il contributo d’accompagnamento Le è stato tolto e ora le trattengono 8mila euro avuti dopo l’esame di controllo.

di Francesco Seghedoni - PAVULLO. Oltre al danno, anche la beffa: Monica Martinelli, la disabile di Pavullo alla quale l'Inps ha revocato il sussidio di accompagnamento - caso di cui si è occupata la Gazzetta - deve anche restituire la somma di 8.224,86 euro percepiti dal 1 ottobre 2010 al 29 febbraio 2012. In pratica l'Inps ha fatto i conti, retroattivamente, a partire dal momento in cui Monica ha sostenuto la visita di controllo il 28 settembre del 2010. Solo nel febbraio 2012 (mentre nei mesi precedenti ha continuato a percepire l'assegno di accompagnamento) l'ente previdenziale le ha comunicato l'annullamento senza nessuna spiegazione.