Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Breve storia di una malattia invisibile da 60 anni

Immagine
(Uno speciale ringraziamento all'aiuto fondamentale dell'amica Valeria Faa)

Il primo a diagnosticare la MCS (Multiple chimical Sensitivity - sensibilità chimica multipla) alla fine degli anni '50 è stato l'allergologo Theron G. Randolph (1906-1995), padre della ecologia clinica. Il prof. Randolph capì che c'erano dei soggetti apparentemente allergici, ma con  sintomi anomali e multisistemici; ma l'intuizione più grande, del dr. Randolph, è stata di aver correlato questi sintomi alle sostanze ambientali di sintesi  chimica e/o tossiche.
In aperto contrasto con gli allergologi, il prof. Randolph decise di studiare queste malattie (Randolph definiva la sensibilità chimica al plurale cioè le sensibilità) dedicando loro tutto il suo operato e diventando così il fondatore dell'ecologia clinica.

Scuola e disabili, tra sprechi e tagli. L'Italia al 31° posto su 32 secondo l'Ocse

Immagine
Da tutta Italia giungono notizie di alunni disabili delle classi dell'obbligo cui l'assistenza a scuola viene ridotta, trasformata se non addirittura cancellata. I 215.000 bambini portatori di handicap che hanno appena cominciato l'anno scolastico hanno scoperto, come risulta da un'indagine di Tutti a Scuola, che dovranno fare a meno di 65.000 insegnanti di sostegno (circa 120.000 bambini scoperti)

di LUCA ATTANASIO - Sarà  anche composto da tecnici, professori e personalità in gran parte provenienti dall'ambiente accademico, ma il governo non sembra darsi molta pena per l'istruzione degli italiani. Le statistiche OCSE 2 non lasciano spazio a fraintendimenti: siamo al 31° posto (su 32)  della classifica per investimenti nella scuola. Una parabola discendente che non conosce sosta, se è vero che dal già allarmante 9,8% delle spese totali destinato alla scuola del 2000, siamo passati al 9, contro il 13 della media OCSE. Una delle istituzioni più democratiche e - …

Lazio, centro con 30 disabili chiude a causa dei tagli

Immagine
di Silvia D’Onghia - A causa dei 150 milioni di euro in meno sulla spesa sanitaria, un centro per disabili di Cassino non ce l'ha fatta. La situazione sarà sempre più difficile per tutte le prestazione e gli enti: dai soldi dei sussidi e ai centri diurni, alla continuità terapeutica; dagli organici nei servizi ai Centri di Salute Mentale fino ai piani di zona.

“Quando Chiara saliva sul pulmino, per prima cosa mi sedevo dieci minuti. Avevo bisogno di riposarmi. Poi tornavo a casa e mi dedicavo agli altri figli, oppure ai miei genitori di 80 anni. O qualche volta mi concedevo persino il lusso di una vetrina. Ora non so più dove sbattere la testa”. La signora Ivana Russo è un fiume in piena. Cinquantenne, moglie di un macchinista in pensione e madre di tre figli. Abitano in un piccolo centro della provincia di Frosinone, Pontecorvo, a due passi da Cassino. Chiara è la primogenita: “Ha avuto problemi durante il parto, 30 anni fa”. Chiara ha una grave disabilità: “È aggressiva, ha bis…

Ennesima beffa da parte del'Inps: aumento di appena 1 euro su di una pensione minima

Immagine
In tutti questi anni abbiamo parlato spesso sul blog delle nefandezze dell'Inps. Incredibili revoche di pensioni, spreco di denaro pubblico per continui accertamenti su disabili gravi, senza contare i casi in cui sempre alcuni disabili hanno denunciato un comportamento da inquisizione delle stesse commissioni. Errori che hanno portato giustamente tanti a fare ricorso alla revoca subita e, ne siamo certi, questi ultimi, ma dopo una vera odissea giudiziaria, riusciranno ad ottenere il mal tolto, con gli interessi. Errori su errori che porterà un maggiore agravio sulle spalle proprio all'Inps. Aggiungiamo a questo la notizia di qualche giorno fà che sempre l'Inps ha revocato a 200mila pensionati, per un errore di calcolo proprio dell'ente di previdenza, la somma assegnatagli nella quattordicesima del 2009. Dunque questi pensionati dovranno restituire la somma ricevuta in quell'anno. Sottolineiamo che in tanti casi parliamo di pensioni minime da fame.

(Video) Le previsioni del tempo di Pippa! Scommettiamo che condividerete in massa questo video?

Immagine

Turchia, arrestate e torturate due componenti del gruppo musicale Grup Yorum

Immagine
Oggi parliamo di censura e repressione della libertà segnalandovi la storia di due ragazze turche. La polizia di Ankara nei giorni scorsi ha arrestato e torturato in carcere, nel silenzio più assordante dei media, specialmente di quelli internazionali (al contrario di quello che è successo alle ben note Pussy Riot), Selma Altin ed Ezgi Dilan Balci, componenti del famoso gruppo musicale Grup Yorum, band vicina alla sinistra radicale turca. E' evidente che al regime nazionalista islamico guidato dal Primo Ministro Erdogan, non è andato giù l'impegno politico in questi anni della band, che si batte da sempre per la democrazia in Turchia.

Inps, ecco le nuove invalidità

Immagine
Proseguono le verifiche dell’Inps sui pensionati di invalidità civile, accompagnate dalle indagini della finanza e dei carabinieri. Oltre i rigori della legge, l’ente di previdenza presenta anche una disponibilità ad allargare il campo delle patologie invalidanti. Rientra fra queste l’endometriosi, una malattia tipicamente femminile che colpisce l’apparato riproduttivo, con effetti nella vita affettiva e lavorativa e che è spesso causa di infertilità. Alcuni studi statistici applicati al complesso dell’Unione europea stimano la presenza di questa patologia in circa tre milioni di donne italiane. Una diffusione tanto ampia da indurre il Parlamento Ue, sin dal 2004 (delibera 30), a dedicare una particolare attenzione al fenomeno e a segnalare la scarsa conoscenza della malattia sia tra i medici sia nella popolazione.
L’endometriosi è stata ora inserita dall’Inps nell’elenco delle malattie invalidanti. Si attende tuttavia una modifica ufficiale della tabella nazionale delle malattie inva…

"Mille anziani in coda per un letto. E 500 aspettano l'assegno di cura"

Immagine
L’argomento è spinoso. Tanto da mettere in disaccordo la politica. A lanciare l’allarme sullo stato di salute delle case di riposo e dell’Azienda dei servizi alla persona (Asp) è Andrea Pasini, segretario provinciale dell’Udc. Pasini parla di "lunghe liste di attesa per ricevere l’assegno di cura o per l’inserimento in una struttura protetta".
Già, ma quanto lunghe? Lo stesso esponente dell’Udc fornisce i dati. "Un migliaio in lista per l’inserimento in struttura e circa 500 per l’assegno di cura, secondo l’ultima rilevazione in nostro possesso". Il confronto con Cesena, secondo Pasini, è impietoso.

Alzheimer 18 milioni i malati, ma nel 2025 saranno 34 milioni

Immagine
Nel cervello delle persone colpite da morbo di Alzheimer sono stati trovati livelli di alluminio da 10 a 30 volte superiori alla norma. Tasso di crescita impressionante, pari a 7,7 milioni di nuovi casi ogni anno.
L’alluminio è un oligoelemento che può essere pericoloso e persino mortale se assunto in quantità eccessive.
Indebolisce i tessuti del canale alimentare, il tubo digerente dalla bocca all’ano. Molti degli effetti nocivi dell’alluminio vengono dalla distruzione delle vitamine. L’alluminio si combina con molte altre sostanze impedendone l’uso al corpo.

Malati di Alzheimer? Eliminiamoli

Immagine
- di Wilma Criscuoli - Sabato 22 settembre alle ore 9 presso l’ex Sala del Consiglio comunale, per celebrare la XIX Giornata Mondiale dell’Alzheimer, si è svolto il primo Convegno regionale dal titolo: “ALZHEIMER: esiste un modo diverso di vivere la malattia”.
L’incontro è stato organizzato dall’AFAM e dall’Alzheimer Marche con il patrocinio del Comune di Ancona, Comune di Macerata, Asur, Regione Marche e il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato, Banca delle Marche e COOP.
Il dato di fatto è che questa malattia sta aumentando in modo esponenziale in tutto il mondo, è il dramma coinvolge famiglie intere lasciate sole ad affrontare questa dura realtà.

I videogiochi che aiutano i bambini malati

Immagine
Chi ha detto che i videogiochi sono una cosa inutile? Un articolo pubblicato sulla rivista ‘Science Translational Medicine’ ha passato in rassegna diverse esperienze in cui i miglioramenti sulla salute sono stati visibili e misurabili e ha scoperto che possono aiutare pazienti affetti da diverse malattie, quali tumori, diabete e asma.
Gli ‘exer-games', i giochi cioè che stimolano le attività cerebrali e fisiche, sono stati sperimentati nella neuro-riabilitazione dei pazienti malati di Parkinson, dopo l’infarto, nel dimagrimento dei bambini obesi o sottoposti a terapie oncologiche, dimostrando effetti positivi sull’umore, sul metabolismo e in grado di stimolare i circuiti neuronali sopiti.

La miglior web radio dell’anno? Quella per non udenti

Immagine
Sembra un paradosso, quasi una barzelletta. Invece, e questo ci può far solo gioire, sarà Radio Kaos ItaLIS, un canale web video che parla di musica, eventi, intrattenimento, attualità e dell’universo giovanile attraverso la LIS, la lingua italiana dei segni, a essere premiata a breve come miglior web radio dell’anno. Sì, proprio così: Radio Kaos ItaLIS, la prima emittente in Italia per sordi, riceverà il premio il prossimo 30 settembre al Mei Supersound 2012 di Faenza (Ravenna) presso la sala del Consiglio Comunale, nel corso del convegno sui media digitali curato della Femi (Federazione dei Media Digitali), in collaborazione con il network dei media universitari Ustation e di RadUni (Associazione operatori radiofonici universitari).

La SLA non ferma Anicetto Scanu. Grazie ad un computer, continua a dirigere dal suo letto la sua radio!

Immagine
Anicetto Scanu, famoso speaker radiofonico sardo, ha la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). La malattia gli ha portato via la voce ma lui non demorde e combatte la sua infermità, grazie anche ad un software del computer che traduce il movimento degli occhi in suoni e parole e riesce ancora a dirigere la sua emittente: la gloriosa Radio Sardinia, una delle prime radio libere della Sardegna, fondata da Anicetto nel lontano 1975. Lo stesso Anicetto qualche anno fà fu il protagonista di una gara di solidarietà, che portò sul palco numerosi artisti sardi, i quali riuscirono a concludere positivamente una raccolta fondi per l'acquisto di un ascensore che consentì ad Anicetto di spostarsi liberamente nel suo appartamento. Oggi Anicetto non può più muoversi dal suo letto, ma come abbiamo visto la grinta e la determinazione sono sempre le stesse.

fonti unionesarda.it e sangavinomonreale.net

Niente Barriere è anche su Facebook 
Niente Barriere è anche su Twitter
Niente Barriere è anche su G…

LAVORARE PER LA PACE - Perché fai la guerra papà

Immagine
di Davide Ragozzini - Il primo passo per cambiare qualcosa che non ci sta bene è creare con la mente un’alternativa, immaginare concretamente l’oggetto desiderato. La pace, un mondo nuovo e più giusto, costruito sulla condivisione e sulla cooperazione, forse sta iniziando a delinearsi perché, sempre più persone, stanno cominciando a desiderarlo quindi a immaginarlo ma più di tutto, credo, stiamo cominciando a credere che sia possibile. La vera rivoluzione inizia quando la moltitudine comincia a credere che un’utopia sia possibile. Nel mio articolo precedente “Smettere di lavorare”, affronto la realtà del lavoro in un’ottica, a mio avviso, molto futurista o forse ancora di più… post-dimensionale; il lavoro, così come viene inteso oggi nelle culture dominanti sul nostro pianeta, nelle mie righe viene seriamente messo sotto accusa. In questo articolo tento di scendere un po’ più nello specifico mettendo nel microscopio realtà lavorative come i militari e più sotto coloro impiegati nell’i…

Assunzione, cambia la soglia di invalidità per il collocamento obbligatorio

Immagine
In uno dei prossimi consigli dei ministri si discuterà della proposta di passare dal 60 al 46%, la riduzione della capacità lavorativa conseguente a infortunio o malattia in azienda richiesta al dipendente per poter transitare nella quota di riserva essenziale ai fini dell’assunzione obbligatoria dei disabili.
Assunzione disabili: la disciplina previgente
A questo punto, pare opportuno ricordare come è stata la legge n. 68 del 1999 a prevedere, in tema di assunzione delle categorie protette, il collocamento obbligatorio, in capo ai datori di lavoro che occupano almeno 15 dipendenti, di assumere un numero di disabili (i soggetti facenti parte delle categorie protette) prestabilito per classi della forza lavoro. E’ la cosiddetta “quota disabili”. Le quote d’obbligo di assunzione sono scaglionate secondo la dimensione dell’azienda e altri parametri. In particolare, l’obbligo inizia a partire dai 15 dipendenti. Secondo la legge, il datore di lavoro è tenuto ad assumere un lavoratore disab…

Quale futuro per le persone con disabilità ?

Immagine
di Vincenzo Gallo - Le politiche di austerità in periodi di crisi economica sono state contestate anche da molti prestigiosi economisti, visto che alimentano la recessione con grave pericolo per l’ intero sistema economico.
Stanno mettendo però a grave rischio anche le persone più fragili e indifese e persino il diritto alla vita di quelle con gravi disabilità.
Nel 2010 il Governo Berlusconi ha tentato la soppressione anche delle indennità di accompagnamento di cui godono le persone con gravi disabilità dal 1980. Si tratta di una provvidenza in favore degli invalidi civili totalmente inabili a causa di minorazioni fisiche o psichiche, non in grado di deambulare autonomamente o di svolgere autonomamente gli atti quotidiani della vita. Nel 2012 l’importo è stato pari a 492 euro per 12 mensilità, una somma che non consente certo di assistere una persona 24 ore su 24.

"Fate come dico io o me ne vado"

Immagine
"Quando un imprenditore dice 'o fate come dico io o me ne vado' quello non e' solo un ricatto ai lavoratori, ma all'intero Paese e agli imprenditori". (Maurizio Landini)


Oltre lo sguardo

Immagine
I nostri nuovi vicini hanno un figlio disabile, ma quando parlo con loro non faccio cenno alla sua condizione. Sono discreta o codarda? – Lia
“Sfido chiunque a negare di sentirsi a disagio di fronte a un handicappato”, scrive Massimiliano Verga, papà di un bambino molto malato, in Zigulì. Pensavo che non soffermare lo sguardo fosse la cosa più rispettosa da fare. Ma, secondo lui, chi si volta di scatto non è così diverso da chi fissa suo figlio: le due reazioni esprimono lo stesso malessere. Quello che si deve evitare è ridurre l’identità di un individuo alla sua disabilità.

Clandestini in Italia: -87%. E non è una buona notizia

Immagine
di Debora Billi - Fora dai ball! Penserà qualcuno. E invece no: la realtà è che ormai anche i più disperati schifano l'emigrazione nel Bel Paese.
Il Ministro Cancellieri pensa di dare una buona notizia, annunciando che gli sbarchi di clandestini in Italia sono passati dalla stima di 60.000 persone del 2011 alle appena 8000 del 2012. Un crollo dell'87%.
Pensa anzitutto di far fare una bella figura al governo, che in virtù di chissà quale ignota operazione miracolosa avrebbe "fermato" gli sbarchi; pensa di far felici i cittadini che finalmente sono liberi dagli "immigrati che ci rubano il lavoro".

Torna «Corriamo insieme a Peter Pan» Una domenica per i bimbi malati di cancro

Immagine
Torna «Corriamo insieme a Peter Pan» Una domenica per i bimbi malati di cancro
La maratona più divertente che c’è, aperta a tutti senza limiti di età. Roma, Villa Doria Pamphilj, dalle ore 9. Info www.maratonadipeterpan.itPartecipare organizzandosi in gruppi è la novità della 14a edizione della maratona “Corriamo insieme a Peter Pan”, la maratona più divertente che c’è, aperta a tutti senza limiti di età. L’iniziativa è promossa dall’associazione Peter Pan onlus, l’accoglienza del bambino onco-ematologico, per raccogliere fondi per mantenere aperto il polo “La Grande Casa” operativo a Roma dal 2000, e promuovere la cultura della solidarietà incontrando nuovi amici e nuovi sostenitori (scopri su www.peterpanonlus.it come aiutare).

Malato di mente, costretto in catene per 21 anni

Immagine
Questa la drastica misura presa dalla madre.
Una donna cinese ha tenuto suo figlio, malato di mente, incatenato in una stanza per 21 anni. Hong Chunlin, 37 anni, trascorre la maggior parte del suo tempo in catene sdraiato nel suo letto a Nanchino, provincia di Jiangsu, nella Cina orientale.
Questa la drastica misura presa dalla madre, Chen Jiufang di 71 anni, dopo che il figlio aveva manifestato una crescente violenza. Secondo quanto riferito dalla donna, la malattia del figlio ebbe inizio al compimento del suo 16esimo anno di età.

Liberi di muoversi, un’utile applicazione per conoscere i luoghi accessibili ai disabili

Immagine
di Andrea Scrimieri - Liberi di muoversi è un’applicazione disponibile per iPhone ed iPad che rappresenterà un’ottima risorsa soprattutto per i disabili. Grazie ad essa infatti sarà possibile conoscere i luoghi accessibili, accompagnati anche da descrizione ed immagini.

Come già accennato nell’introduzione “Liberi di muoversi” offrirà uno strumento assolutamente utile per tutti coloro che necessitano di conoscere l’accessibilità dei luoghi in cui si recano. Troppo spesso infatti, per via di una gestione e costruzione irresponsabile dei luoghi pubblici, le strutture vengono realizzate in modo tale da rendere difficoltoso l’accesso da parte dei disabili,specialmente se muniti di sedia a rotelle.

Il caso di Olivia Norton la piccola bimba nata senza sangue

Immagine
Olivia Norton è stata la prima neonata a nascere senza sangue. La madre della piccola, Louise Berman di 31 anni, alcuni giorni prima del parto si era accorta che la bambina non si muoveva più nella sua pancia.Così dopo essersi recata all’ospedale, i medici hanno rilevato alcune gravi anomalie nel battito cardiaco di Olivia e l’hanno fatta venire alla luce grazie a un cesareo d’urgenza. Appena nata si muoveva a fatica ed era molto pallida.Dopo una serie di analisi, i medici hanno riscontrato che la bimba aveva un livello di emoglobina molto al di sotto della normalità, che è 18, sfiorando invece il livello 3. Quindi, per ristabilire l’equilibrio del sistema cardiocircolatorio ed evitare il peggio, i medici le hanno effettuato ben 3 trasfusioni di sangue che le hanno permesso di sopravvivere, facendole anche riacquistare in poco tempo un colorito roseo.Il caso di Olivia, come hanno specificato i dottori, è molto raro in medicina tanto da farla entrare nei manuali scientifici. Secondo l…

Usa, maximulte a 26 “major” dei farmaci: “Medicinali ingannevoli e dannosi”

Immagine
Negli ultimi tre anni 26 aziende di medicinali sono state sanzionate per un totale di 11 miliardi di dollari. L'ultimo caso è della Glaxo, condannato a pagare 3 miliardi di dollari per la più grossa frode sanitaria americana: tra l'altro un "anti diabete" può causare ictus e infarto.

di Marco Quarantelli - La lista è lunga, dei giganti non manca nessuno: GlaxoSmith-Kline, Abbott, Pfizer, AstraZeneca, Novartis e non solo. Le accuse sono pesantissime, rientrano nella sfera dei “comportamenti criminali”: promozione di farmaci per curare malattie per le quali non sono stati autorizzati, tangenti, pubblicità ingannevole. In altri casi le aziende non hanno reso pubbliche informazioni sulla sicurezza o sugli effetti collaterali di alcuni medicinali o ne vendevano altri senza fornire la prova scientifica della loro efficacia. Per questo soltanto negli ultimi tre anni negli Stati Uniti le 26 case farmaceutiche più importanti del pianeta sono state multate per complessivi 11 m…

Finalmente la pedofilia entra nel codice penale

Immagine
Ci hanno messo una vita a farlo i nostri politici politicanti da strapazzo ma finalmente da ieri uno tra i reati più subdoli e schifosi dell'umanità entra a far parte di diritto del codice penale italiano. Stiamo parlando della pedofilia che il Senato e lo sottolineo solo alla sesta lettura, approvando il ddl apposito, ha sancito la pedofilia come reato (art. 414-bis). Nello stesso giorno sempre il Senato ha respinto una proposta della Lega Nord che parlava di castrazione chimica per chi si macchia di un reato (ora si che possiamo usare questo termine) cosi grave. Malgrado la felicità per un atto parlamentare sacrosanto, mi chiedo ancora una volta come mai i nostri politici ci abbiano messo cosi tanto ad approvare una legge cosi urgente e giusta. Io continuo a pensare male ... e voi?

Bambini cavia per il riso geneticamente modificato Golden Rice. La denuncia di Greenpeace fa scattare le indagini

Immagine
Una delle Università più prestigiose del mondo, la Tufts University di Boston, è nei guai, insieme ad altre università americane come il Baylor College di Houston. Si tratta di guai seri, che stanno assumendo i tratti del giallo internazionale. Greenpeace accusa l’università di aver usato, in combutta con alcuni ricercatori cinesi, 24 ignari bambini della provincia dello Hunan come cavie umane, per testare l'effetto del Golden Rice, il riso geneticamente modificato (GM) arricchito in vitamina A (che dovrebbe risolvere la carenza cronica di milioni di bambini in tutto il mondo, salvando la vista e non solo).

Fish presenta la nuova edizione di “Sapete come mi trattano?”

Immagine
La FISH(Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) chiama nuovamente a raccolta fotografi, filmakers, vignettisti e sceneggiatori per la seconda edizione del Concorso “Sapete come mi trattano?Il concorso si pone l'obiettivo di far raccontare ai partecipanti  la discriminazione delle persone con disabilità. Al primo classificato di ogni categoria ci sarà un premio di 2.000 euro, mentre al secondo andranno 1.250 euro. Foto, vignette, sceneggiature e cortometraggi verranno scelti da un Comitato d’Onore apposito, composto da esponenti di spicco del mondo della cultura e del movimento per i diritti delle persone con disabilità.

Pensioni/ Inps, in 200.000 dovranno restituire la quattordicesima

Immagine
Lo Stato vuole indietro le quattordicesime. Sono 200 mila i pensionati che dovranno restituire la quattordicesima mensilità indebitamente percepita nel 2009: tanti sono gli errori riscontrati nelle autodichiarazioni presentate in quel periodo.

A confermare le indiscrezioni dei giorni scorsi è stato il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, intervenuto questa mattina al programma Prima di tutto su Rai Radio 1.

"La quattordicesima è una bella iniziativa - ha detto Mastrapasqua - ma non può percepirla chi non ne ha diritto. Duecentomila persone hanno presentato dichiarazioni sbagliate: noi possiamo verificarle solo quando l'Agenzia delle Entrate rende disponibili i loro redditi per poi poter incrociare i dati. Per questo l'accertamento viene fatto quando questa somma è già stata versata.

Sconti sull'Imu per disabili, artigiani, e per chi ospita i figli

Immagine
Per il Comune (ndp Lodi) ciò comporterà una minor entrata fiscale per 200 mila euro, che va a sommarsi alle agevolazioni già concesse a giugno per 330 mila euro, con un totale dunque di 540 mila euro.
di Laura De Benedetti - Sconti sul saldo dell’Imu da pagare entro il 17 dicembre (Ansa). Sconti sul saldo dell’Imu (la scadenza è il 17 dicembre) in arrivo per chi ha in casa disabili gravi, figli in affido, per le seconde case date in comodato a figli (o genitori), per alcuni i magazzini artigianali o commerciali: per il Comune ciò comporterà una minor entrata fiscale per 200 mila euro, che va a sommarsi alle agevolazioni già concesse a giugno per 330 mila euro, con un totale dunque di 540 mila euro.

Via libera ai medicinali gratuiti a base di cannabis: saranno "made in Italy"

Immagine
Il Consiglio approva all'unanimità la nuova legge, terzo in Italia a riconoscere la valenza terapeutica: la produzione a Rovigo.

VENEZIA – È arrivato il via libera dal Consiglio regionale veneto alla distribuzione gratuita negli ospedali e nelle farmacie di preparati a base di cannabis. Il Veneto diventa la terza regione in Italia, dopo Toscana e Liguria, che dà attuazione concreta alle disposizioni ministeriali del 2007 che hanno riconosciuto la valenza terapeutica dei derivati dalla cannabis.
La legge, approvata all’unanimità, prevede non solo l’avvio sperimentale della distribuzione gratuita di questo tipo di farmaci negli ospedali e nelle farmacie, previa prescrizione medica, ma anche la produzione diretta tramite la stipula di una convenzione con il Centro per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura di Rovigo e lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze (unici centri autorizzati in Italia alla produzione sperimentale) al fine di poter acquistare direttamen…

Il web si mobilita per Giovanni Lo Porto, il cooperante italiano rapito il 19 gennaio scorso

Immagine
Oggi ritorniamo a parlare dei nostri connazionali rapiti all'estero. La liberazione di Rossella Urru ci ha fatto in qualche modo dimenticare del fatto che ancora più di una famiglia in Italia è in aprensione e aspetta la liberazione del proprio caro. Il pensiero va a Giovanni Lo Porto (foto) e dei due militari italiani presi in ostaggio dalle autorità indiane. Di questi ultimi lo prometto ci occuperemo più avanti. Intanto oggi invece la nostra attenzione si sofferma su Giovanni Lo Porto, il cooperante italiano rapito il 19 gennaio scorso in Pakistan. Ci sono delle novita: La Rete si mobilita per lui. Dunque è doveroso che anche noi lo facciamo: Giovanni Lo Porto Libero!!!

I.C.O.N.S. da un calcio all'Omofobia

Immagine
Pubblicità progresso contro l'omofobiadi ioamoilpop
Con lo scopo di abbattere i pregiudiziI.C.O.N.S.vuole unire tutte le realtà umane e dice NO all'omofobia nello sport e SI all'insegna della solidarietà sportiva.
L'omofobia può essere definita come una paura e un avversione irrazionale nei confronti della omosessualità e di lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT), basata sul pregiudizio ed è analoga al razzismo, alla xenofobia, all'antisemitismo e al sessismo.
Con il termine "omofobia" quindi si indica generalmente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all'omosessualità o alle persone omosessuali.
In ambito legislativo, in molte nazioni, soprattutto europee (ma purtroppo non ancora in Italia) sono previsti strumenti legislativi, di carattere civile e penale, finalizzati al contrasto dell'omofobia intesa principalmente come discriminazione basata sull'orientamento sessuale.

Sclerosi multipla: su Facebook "ambulatorio ascolto" malati

Immagine
Gli specialisti rispondono alle domande di malati e famiglie.  (ANSA) - ROMA, 18 SET - Per compensare la mancanza di risposte, le attese interminabili e le visite troppo brevi negli ambulatori a cui vanno generalmente incontro i malati di sclerosi multipla, 60mila in Italia, Facebook puo' essere d'aiuto. A questo scopo e' stata presentata oggi a Roma la nuova pagina Facebook'La mia vita Con(tro) la Sclerosi Multipla' curata direttamente dai medici col supporto della Fondazione Cesare Serono. "Attraverso Facebook vogliamo dare risposte precise ma anche piu' umane e vicine ai malati. Facebook permettere ai pazienti di chiarire dubbi e domande rimaste senza risposte durante le visite mediche soprattutto perche' la malattia esordisce in giovane eta' e sono soprattutto i giovani a comunicare tramite i social network", spiega Giovanna Borriello, neurologa del centro per la diagnosi e cura della sclerosi multipla dell'ospedale Sant'Andrea di …

Tagli, ricorso al Tar. Mobilitazione dei genitori degli studenti disabili

Immagine
NUORO. Protesta all'istituto Ciusa contro la riduzione delle ore di sostegno. I tagli nella scuola penalizzano pesantemente anche gli studenti disabili che possono contare su appena nove ore di sostegno settimanali.Per questo i genitori ieri mattina hanno protestato davanti all'ingresso dell'istituto Ciusa, in viale Costituzione, a Nuoro.
Scelta non a caso: questa scuola ospita una ventina di allievi disabili. Costituisce una fetta dei circa cento che frequentano gli istituti della provincia. Perciò sono decisi a far sentire la loro voce, anche oltre la mobilitazione di ieri. «Porteremo il caso per vie legali, ci rivolgeremo al Tar», annunciano i genitori.

Legge su trapianti tra viventi: Balduzzi: “Una bella pagina per la sanità pubblica”

Immagine
Soddisfatto il Ministro per cui la normativa approvata ieri dal Senato, che consente il trapianto parziale tra viventi, a titolo gratuito, di polmone, intestino e pancreas, “rivaluta la cultura del dono” e “concorre a rendere ancora più effettivo il diritto alla salute sancito dalla Costituzione”.
“Questa legge – ha specificato in una nota il ministro della Salute - concorre a rendere ancora più effettivo il diritto alla salute sancito dalla Costituzione e completa il disegno nazionale in materia di trapianti, un campo in cui l’Italia è all’avanguardia e nel quale si registra un’apprezzabile comunità d’intenti, confermata anche dal voto unanime dell’aula del Senato”.

Cura per la Sclerosi multipla, le conferme alla teoria di Zamboni

Immagine
di Chiara Priorini

Usa, Canada, Polonia, Slovenia, Australia e Italia e questi sono solo alcuni dei paesi che hanno effettuato degli studi per dimostrare la correlazione fra l'Insufficienza Cronica Cerebro Spinale (CCSVI) e la Sclerosi multipla teorizza dal Prof. Zamboni. Da tutti questi studi emergono solo conferme alla sua scoperta e alla sua terapia.

Grazie ai continui tagli alla scuola alcuni bambini disabili rimarranno a casa!

Immagine
Sono una mamma di Milano, mio figlio frequenta la 4 elementare in una scuola attenta, con docenti pronte all'integrazione e alla collaborazione ... in questi giorni mi sento mamma di tutti i bambini con disabilità che non hanno potuto iniziare, ancora una volta, la scuola in modo sereno ... come dovrebbe essere, come tutti i bambini senza bisogni educativi speciali.

La situazione è tragica: a Milano - per fare un esempio - nelle scuole mancano il 50-70% di insegnanti di sostegno, perchè non ancora nominati ... e spesso non corrispondono alle esigenze e richieste (fatte tramite GLHO e ratificate da GLH I) delle singole scuole ... da quest'anno nemmeno gli educatori hanno accolto i nostri ragazzi ... molte scuole cercano in tutti i modi di affrontare l'emergenza, accolgono i bimbi, seguono i più gravi con le risorse ormai al lumicino e gli altri????
... corso di sopravvivenza, oppure viene chiesto alle famiglie di tenerli a casa ... fino a data da definire!

Ashlyn Blocker affetta da insensibilità al dolore, una rara malattia che condanna a morte

Immagine
GEORGIA – Ashlyn Blocker, 12 anni, è una ragazzina originaria della Georgia affetta da insensibilità congenita al dolore con anidrosi (CIPA),una rara malattia che condanna a morte tutti coloro che vengono colpiti. Ashlyn non avverte nessun dolore sin dalla nascita, ma ha rifiutato di soccombere passivamente alla malattia partecipando a concorsi di bellezza, suonando nella banda della scuola e aiutando altri bambini con la sua stessa malattia.
Tara e John Blocker, i suoi genitori, hanno detto che cominciarono a notare che c'era qualcosa di sbagliato nella loro bambina quando aveva otto mesi.

La Cassazione: "Non c'è obbligo di registrazione al Tribunale per i blog e i notiziari web"

Immagine
Dovranno iscriversi come testata giornalistica solo se intendono chiedere il finanziamento pubblico.Sentenza storica: Ruta, condannato in primo grado
e in appello per il reato di stampa clandestina, assolto con formula piena
Per i notiziari web e per i blog diffusi su internet non c'è alcun obbligo di registrazione al Tribunale come testata giornalistica: ciò è necessario solo se intendono chiedere il finanziamento pubblico previsto dalla legge sull'editoria. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza di assoluzione del giornalista e saggista Carlo Ruta, autore di un blog che era stato condannato per il reato di stampa clandestina. Il punto è chiarito dalla motivazione della sentenza, appena pubblicata.

Milano, riapre la scuola multietnica Radice

Immagine
di Paola Totaro - Dopo un anno di stop, torna la prima elementare nella scuola Giovanni Lombardo Radice in via Paravia a Milano, composta da 21 bambini dei quali 18 di nazionalità straniera. Una ripresa fortemente voluta dal sindaco Pisapia, dopo il fermo dovuto al provvedimento dell’allora ministro Gelmini che poneva un tetto del 30% alla presenza di studenti stranieri nelle classi. Il consigliere provinciale Diana De Marchi, presente alla ripresa delle lezioni, ha dichiarato: “Oggi abbiamo potuto festeggiare l’inizio dell’anno scolastico con bambini provenienti da sette nazioni diverse e nati in Italia, che rappresentano uno spaccato dei nuovi cittadini del nostro Paese”.

Dal 15 settembre in Italia arriva il pass invalidi europeo

Immagine
In vigore dal 15 settembre il decreto del presidente della repubblica n. 151 del 30 luglio 2012 che prevede l’introduzione in Italia del contrassegno invalidi europeo e la corrispondente modifica della segnaletica stradale.
Il Contrassegno Unificato Disabili Europeo permetterà la regolazione della sosta ai cittadini con disabilità anche in tutti i paesi dell’Unione Europea, senza il disagio di non vedersi riconosciuto quello del proprio paese di origine, con il rischio di subire contravvenzioni.
Il testo, oltre a introdurre nell’ordinamento interno il contrassegno invalidi comunitario, che dovrà essere esposto nella parte anteriore del veicolo, prevede altre importanti novità per i veicoli al servizio di persone invalide. Infatti, le modifiche dell’art. 381 prevedono anche che il Comune possa stabilire la gratuità della sosta per i disabili nei parcheggi a pagamento nel caso in cui gli appositi spazi riservati siano già occupati o indisponibili. Viene poi modificata la segnaletica stra…

E' allarme per gli alunni disabili "I tagli impediscono di assisterli"

Immagine
I presidi: "Non sappiamo davvero cosa fare". Palazzo Marino ha ridotto le ore degli educatori. E Colosio ha inaugurato l'anno fra le proteste dei dirigenti mancati per la vicenda del concorso.
Nei casi limite le ore sono state più che dimezzate. Ma l’allarme arriva anche dagli istituti dove il taglio è stato meno pesante: fra gli insegnanti di sostegno che mancano, le maestre ridotte all’osso e i bidelli che non bastano più per dare una mano, la situazione per i bambini disabili, in continuo aumento, ora rischia di diventare insostenibile. Dopo l’emergenza presidi -  i vincitori del concorso annullato hanno protestato durante l’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico ricevendo la solidarietà del direttore regionale Giuseppe Colosio - ora è l’assistenza ai portatori di handicap a mettere a dura prova le scuole milanesi. In questi giorni sono state inviate da Palazzo Marino le lettere con cui a ogni istituto vengono comunicate le ore di disponibilità degli educatori c…

Mobilità urbana sostenibile, in Italia meno auto ma uguale inquinamento

Immagine
Vi ricordiamo che la prossima settimana, dal 16 al 22 settembre, sarà la Settimana della mobilità urbana sostenibile, un evento promosso dal 2011 dall’Unione Europea cui lo scorso anno ha visto la partecipazione di 2268 città; l’obiettivo è convincere i cittadini a sbarazzarsi, abitudine dura a morire, delle auto, incentivando l’uso del trasporto pubblico, delle biciclette e di mezzi elettrici.
Il congenito amore degli italiani per le auto, 61 ogni 100 abitanti (secondi in Europa dopo il Lussemburgo), è evidente, sopratutto per chi vive in una città, andrebbe un po’ controllato: le strade sono ormai lastricate di lamiere e gomma parcheggiata, l’inquinamento da polveri sottili prodotte dai motori è a livelli record, gli incidenti sono all’ordine del giorno e, come se non bastasse, spesso piange il cuore nel vedere i centri storici schiavi della mobilità quattro ruote.

Niente Barriere - La recensione del Rockpoeta

Immagine
"Un monito, un auspicio, una speranza ..." 
Cari amici è la prima volta che Niente Barriere viene recensito. A farci questo bel regalo è stato l'amico Daniele Verzetti "Il Rockpoeta", autore del Blog L'Agorà. Daniele ha saputo come al suo solito descrivere al meglio i motivi per cui è nato il Blog e centrare gli obiettivi che ci siamo posti con Niente Barriere.
A lui va il nostro ringraziamo ... 
OPINIONE DEL ROCKPOETA: Niente Barriere Bel titolo eh?  Un monito, un auspicio, una speranza che questo sia veramente così.
Le barriere nel mondo sono di tanti tipi: sociali, economiche, razziali spesso, ma qui io  mi voglio soffermare su un tipo di barriere che colpiscono persone straordinarie e che non devono venire discriminate da barriere fisiche (leggasi architettoniche) e morali: i disabili.

I medici non vogliono rianimare paziente down

Immagine
Un uomo inglese di 51 anni con la sindrome di Down ha intrapreso un'azione legale contro un ospedale inglese, il Queen Mother Hospital di Margate nel Kent, perché i medici hanno inserito nella sua cartella clinica, durante il suo ricovero, l'ordine di non rianimarlo in caso di arresto cardiaco o respiratorio senza informare la sua famiglia, ponendo come ragione la sua disabilità.
L'uomo, che soffre di una forma di demenza ed è stato nutrito con una sonda nella stomaco, è stato ricoverato nell'ospedale l'anno scorso per quasi un mese.

Agevolazioni sulle barriere architettoniche. Buono!

Immagine
Case senza barriere, più agevolazioni. Col decreto Sviluppo aumentano i bonus per rendere accessibili le abitazioni di chi ha una disabilità.
MILANO – Più incentivi per rendere accessibili le abitazioni di chi ha una disabilità. Con la legge n. 134 pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’11 agosto aumentano le agevolazioni per ristrutturazioni e altre opere necessarie all’eliminazione delle barriere architettoniche. In particolare, sale dal 36 al 50% la detrazione dell’Irpef per interventi effettuati entro giugno 2013, fino a un importo massimo di 96mila euro per ogni unità immobiliare (finora il tetto era di 48mila euro). «Le agevolazioni e la detrazione fiscale facilitano la vita di chi ha una disabilità e ha bisogno di realizzare interventi sugli immobili per migliorare la propria mobilità, eliminando barriere interne ed esterne alla propria abitazione», commenta l’architetto Rodolfo Dalla Mora, presidente di Sidima, la Società italiana dei disability manager.

Monti tassa anche i disabili

Immagine
E’ da quando si sono insediati che parlano di eliminare privilegi e sprechi di Stato…è da quando si sono seduti su quelle poltrone, imposti da un presidente della Repubblica contro ogni regola democratica, che attaccano i diritti delle persone, dei lavoratori e dei disabili…è da quando questo parlamento pieno zeppo di corrotti e mafiosi li appoggia, che chiamano “salvaguardati” i lavoratori,  i licenziati e i disabili…e girano la faccia quando si parla dei loro privilegi e delle assunzioni facili della loro ignorante ed incompetente prole.
In un decreto, passato sotto silenzio, anche grazie alla stampa di una sinistra che dice una cosa e ne fa ben altre, l’indennità di accompagnamento, che la legge prevede assegnata a quelle persone che non riescono autonomamente a gestirsi, verrà aggiunta al reddito familiare…e tassata…come se fosse una qualsiasi entrata economica.

Sei di Reggio Calabria? Per te niente affitto

Immagine
Quella che sto per raccontarvi è una storia triste. Nessun morto e nessun ferito, se non nel profondo della dignità e dell'orgoglio di persona e di cittadino meridionale. O meglio, reggino.
La protagonista è una ragazza originaria di Reggio Calabria residente da diversi anni a Chieti, città nella quale, dopo essere passata con un dottorato di ricerca all'università di Pescara, si è stabilizzata. Lavora da diversi anni come freelance, precaria tra i precari, svolge il suo lavoro con professionalità e presta pertanto il proprio servizio in una città che, stando alle vicende che racconteremo, ha paura di lei in quanto "reggina". Ada - questo il suo nome - vive con il compagno abruzzese in un appartamento a Chieti. Con i proprietari della casa, da sempre, ha ottimi rapporti: "Siamo quasi coetanei, qualche volta siamo stati loro ospiti a cena e viceversa, ci hanno invitato a vedere la loro casa nuova. Un rapporto, insomma, che non definirei di amicizia ma almeno di …

Usa, 16enne cacciato dall'aereo perché Down

Immagine
American Airlines vieta l'imbarco in prima classe. La famiglia accusa la compagnia

E' stato cacciato dall'aereo perché Down. La terribile accusa è stata mossa da una famiglia californiana alla compagnia American Airlines. Joan e Robert Vanderhost avevano prenotato un biglietto di prima classe da New York a Los Angeles con il loro figlio Bede, 16 anni, affetto da sindrome di Down. Ma all'imbarco al ragazzo è stato impedito di salire a bordo. Il personale ha spiegato la decisione dicendo che il giovane era troppo agitato.

La storia di Silvia, malata e sommersa dai debiti

Immagine
Malata di sclerosi multipla, una madre colta da Parkinson da accudire e un mutuo da pagare. Ha anche perso il lavoro: "Ho tutto sulle mie spalle, sono capace di fare una pazzia"

di Daniele Modica

«Non ce la faccio più. Se nessuno mi aiuta, potrei fare uno sproposito». Silvia Avanzi, 50 anni, è stanca. Di quella stanchezza che ti aspetta anche appena sveglia. Da otto anni soffre di sclerosi multipla. Deve badare alla mamma malata e pensare a come saldare il debito che ha contratto. Ha un rosso di 70mila euro. «Ho tutto sulle mie spalle — dice —. Sono capace di fare una bravata».
Al netto degli errori umani o delle scelte sbagliate, alcune persone incontrano particolari congiunzioni sul loro cammino. Silvia ha chiesto aiuto al Carlino, prima di ricorrere a gesti inconsulti. Il suo racconto è segnato da drammi. Mentre i medici comunicavano a Silvia quella brutta malattia, il padre se ne andava per un tumore. La lasciava sola con un figlio e con la madre che di lì a poco si sare…